Il giardino dell’Eden a casa propria: come costruire un laghetto artificiale

0

Siete stati in viaggio in Giappone? Avete visto un film ambientato nella patria del Sol Levante? Siete degli amanti degli specchi d’acqua che vi trasmettono un certo tipo di serenità e di tranquillità? Vi piacerebbe realizzare qualcosa di simile anche nello spiazzo verde davanti a casa vostra? Oppure nella casa un campagna di famiglia? Buone notizie: è fattibile. Basta rimboccarsi le maniche e scoprire come si costruisce un laghetto da giardino.

Primi passi

Guardatevi attorno..dove potrebbe sorgere il vostro specchio d’acqua personale? Dove vi piacerebbe vedere sguazzare i vostri nuovi amici pesci rossi o magari adirittura qualche carpa koi? Scegliete il luogo giusto anche considerando l’eventuale presenza di falde acquifere o in generale slivellamenti del terreno che potrebbero interagire negativamente nei confronti del drenaggio del laghetto.

Potrete disegnare il vostro laghetto con la forma e il perimetro che più si confà ai vostri gusti: siete persone precise, che amano l’ordine e che odiano le cose irregolari? Allora un laghetto di forma circolare è quello che fa al caso vostro. Preferite invece essere conformisti? Amate mettervi in discussione e non essere mai scontati? In questo caso potrete orientarvi su un perimetro più ondulato e curvilineo che ricalca anche meglio il disegno reale di un lago.

Come realizzare il vostro laghetto da giardino

Scelto il disegno del perimetro del laghetto è necessario verificare quanto si può scavare in profondità per poi procurarsi la vasca della misura giusta. La vasca da giardino interrabile è ovviamente di materiale resistente e impermeabile per schermare il laghetto da infiltrazioni provenienti dal terreno.

A proposito della profondità del laghetto, è bene precisare che alcune tipologie di flora e fauna necessitano di specifiche profondità e quindi è bene informarsi prima di operare lo scavo per capire se gli abitanti che desideriamo ospitare nel nostro laghetto sono tra questi.

Operare lo scavo in autonomia rappresenta il passaggio più difficile per ottenere un laghetto artificiale da giardino. Ricordatevi che ad ogni passaggio potrete chiedere l’aiuto di ditte specializzate e tecnici professionisti. Ad ogni modo, se siete temerari e siete arrivati fino a questo punto non vi resta che ricoprire la buca con un telo impermeabile o con una vasca prefabbricata. Ultimo passaggio preparativo è quello di modellare il contorno del laghetto con sabbia e sassi. E ora? Inizia il divertimento!

Come riempire il laghetto di acqua e..flora e fauna

A questo punto potrete mettere all’interno dello spazio ricavato l’acqua, la vera protagonista del vostro laghetto. Siete ora pronti a dare vita al vostro ecosistema personale: scegliete prima le piante e i fiori con cui volete popolare il vostro laghetto e piantatele. Nella scelta della flora e della fauna fatevi guidare da negozionati ed esperiti del settore, soprattuto per la salute e la sopravvivenza degli stessi pesci e piante; non tutte le specie, infatti, sono adatte a stare in mezzo o vicino all’acqua.

Sistema idrico per laghetto da giardino

Nessun laghetto da giardino e nessun abitante dello stesso potrà mai avere lunga vita senza un eccellente sistema di pompa idrica. Questo servirà principalmente a mantenere l’acqua del laghetto pulita e di conseguenza contribuirà alla salute di tutto l’ecosistema in esso presente.

Fondamentali saranno la pompa a riciclo che ossigena l’acqua e una pompa elettrica con una potenza specifica in base alla grandezza del laghetto. Se il laghetto non è troppo grande, il lavoro della pompa a riciclo può essere svolto anche da un tipo particolare di piante da immersione che vivono nei fondali e attraverso la loro fotosintesi clorofilliano contribuiscono all’ossigenazione dell’acqua.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.