Il giardino perfetto: le 5 cose che non devono assolutamente mancare

0

Il giardino è l’oasi perfetta per organizzare feste, cene oppure per dei momenti di relax della famiglia oppure del singolo abitante della casa.

Chi ha la fortuna di poter avere uno spazio aperto è necessario che lo curi e che si dedichi ad esso con totale devozione, per avere un luogo sempre perfetto ed ospitale.

Per arricchire il proprio giardino, oltre a piante e fiori, ci sono alcune cose che non devono assolutamente mancare al fine di sfruttare al meglio ed abbellire gli spazi.

5 cose immancabili per il giardino perfetto

Durante l’estate, il giardino è il luogo ideale dove passare del tempo per prendere il sole oppure organizzare cene con gli amici per divertirsi e stare insieme sino a tardi.

Questo spazio, nonostante la grandezza, non dovrà prevedere solamente piante e fiori (elemento importantissimo da curare ogni giorno) ma anche alcuni elementi che andranno a rendere questo luogo ancora più bello e accogliente.

Ma quali sono le cinque cose che non devono assolutamente mancare per rendere il proprio giardino perfetto?

  1.   Illuminazione
    Per poter vivere il giardino a 360° è bene illuminarlo a dovere, così da avere possibilità di cenare o restare fuori all’aria fresca anche di notte. Ci sono diverse soluzioni per l’illuminazione intelligente da giardino da scegliere anche in base al proprio gusto personale e stile dello spazio aperto.In generale bisognerebbe optare verso due elementi fondamentali:

    • cercare di capire quali siano i punti focali di un giardino che richiedono illuminazione, cercando di puntare verso luci naturali e a basso consumo energetico;
    • arricchire gli elementi naturali – come gli alberi – oppure alcuni artificiali come pozzi, ringhiere, muri di cinta o altri che potrebbero fare da appoggio o struttura per ospitare alcune illuminazioni. 

    Le illuminazioni moderne si sono anche spinte verso la realizzazione di punti luce nascosti, che spariscono durante il giorno oppure lanterne antiche che regalano una luce bianca intensa e molto romantica. Da non dimenticare i segna passi che sono illuminazioni semplici e di arredamento, che si ricaricano durante il giorno con la luce solare.

  2. Gazebo ed Amache
    Per rendere il giardino ancora più ospitale è bene pensare ad uno spazio coperto, dove poter riporre una zona per il pranzo/cena che si integri al meglio con stile personale e necessità. Scegliere un gazebo non è un’impresa facile soprattutto perchè potrebbe compromettere l’intero spazio a livello estetico e si potrebbe non essere in grado di gestire struttura e pulizia. Il gazebo sono perfetti per arredare il proprio giardino e creare una piccola oasi di ombra.
    Curiosando sul web si potrà scoprire un articolo interessante su www.vestocasa.it/gazebo-in-ferro alla scoperta proprio della struttura in ferro: questa mantiene uno stile provenzale e shabby chic, contando su un materiale solido ma leggero e tutto da personalizzare. Infatti, sarà possibile scegliere la copertura del colore e dalle caratteristiche più differenti tra uno totalmente chiuso – parzialmente chiuso oppure con la possibilità di lasciare aperto.
    Da non dimenticare una comoda amaca, ovvero il sogno di chiunque quando ha uno spazio aperto, che non consente solamente di rilassarsi all’aria aperta ma anche di avere un punto focale di arredamento moderno e affascinante. Anche in questo caso si potrà scegliere lo stile preferito e la grandezza necessaria a una piazza oppure due piazze (ideale per chi ha bambini o famiglia numerosa).
  3. DivanettiUn giardino, come accennato, deve rappresentare un luogo dove poter soggiornare tranquillamente in ogni ora del giorno e della notte. Per renderlo ancora più abitabile e comodo il consiglio è quello di optare per dei divanetti, comodi con tanti cuscini.In commercio ci sono tantissime varianti che passano dalla più classica sino alla più eccentrica e particolare. Un’idea innovativa si sposta verso i divanetti in pallet fatti direttamente a mano o acquistati già pronti, con struttura in pallet riverniciato (con ogni colore possibile) e della grandezza desiderata adornato con cuscini dal tessuto lavabile e resistente. Meglio, naturalmente, se posti sotto una tettoia oppure il gazebo così da proteggerli dagli agenti esterni.
  4. Tavolo con sedie
    Se si ama mangiare all’aperto – dalla colazione sino alla cena – una piccola zona del giardino andrebbe predisposta con tavolini e sedie con grandezza al pari della possibilità e delle persone che ne usufruiscono. Anche in questo caso, in commercio, esistono differenti creazioni che accompagnano ogni tipologia di gusto come in legno – plastica – pallet e infine ferro battuto: qualsiasi sia il materiale, anche in questo caso si consiglia di utilizzare un gazebo oppure tettoia per proteggere gli elementi dal sole o altri agenti esterni.
  5. Sdraio e piscina
    L’estate è il momento ideale per prendere il sole nel proprio giardino, optando per delle sdraio che si trasformano in oggetti da design molto accattivanti. Si possono scegliere in plastica – ferro oppure legno con visiera per il sole e la possibilità di ripiegarle per essere poste all’interno di uno sgabuzzino o stanza predisposta agli oggetti da giardino.Se c’è dello spazio, durante i mesi più caldi, si potrebbe pensare anche ad una piscina gonfiabile professionale – se non si ha la possibilità di installarne una fissa all’interno del terreno.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.