Come evitare gli infortuni tipici del calcetto

0

Sempre più persone amano dedicare il tempo libero alla disputa di partite o veri e propri tornei di calcetto.

L’entusiasmo con cui di solito calciatori più o meno abili e più o meno allenati si avvicinano ai campi di calcetto è però, a volte, causa di piccoli o gravi infortuni che nel migliore dei casi costringono a periodi di riposo forzato e di rinuncia a questo divertente sport.

Evitare di incorrere in queste problematiche è possibile, semplicemente facendo un po’ di attenzione e prendendo qualche precauzione.

E’ importante tenere sempre a mente che nessuno può improvvisarsi calciatore professionista dall’oggi al domani: quando si intraprende una qualunque attività sportiva è necessario farlo con gradualità, specie se si è abituati a trascorrere la settimana tra la scrivania dell’ufficio e il divano di casa.

Quindi, sarà opportuno non pretendere di poter disputare più di una partita a settimana se stiamo tornando a muoverci dopo un lungo periodo di inattività; è invece consigliabile accontentarsi di prendere parte ad un solo tempo durante primi incontri.

Nel caso invece di persone fisicamente più attive, sarà comunque importante regolarsi in base al livello di allenamento, alle condizioni di salute generali e soprattutto all’età, prima di decidere di prendere parte ad un torneo e sottoporsi a sforzi considerevoli.

Oltre a queste indicazioni di carattere generale, esistono anche altri consigli che andrebbero seguiti direttamente sul campo, prima, durante e dopo la partita. La scelta degli opportuni accessori da calcio può essere di grande aiuto.

Esiste, ad esempio, una grande varietà di supporti per caviglie, ginocchia ed altri punti sensibili che possono rivelarsi molto utili per chi soffre di problemi articolari, senza dimenticare i classici parastinchi, o le opportune calzature (preferibilmente scarpini) di cui ovviamente converrebbe essere dotati.

Al di là delle protezioni, esistono anche degli accessori utili per l’allenamento, che aiutano nella preparazione pre-partita. I pali per lo slalom ad esempio, sono di grande ausilio per allenarsi ed evitare spiacevoli incidenti in campo. Per avere un’idea più precisa delle attrezzature per l’allenamento calcistico, è possibile consultare uno dei siti specializzati nella vendita di accessori da calcio.

In preparazione ad una partita è sempre utile ricordarsi di osservare una dieta adeguata: sarà sufficiente evitare di entrare in campo a stomaco vuoto, o al contrario dopo un pasto troppo abbondante, per evitare conseguenze più o meno pericolose. Uno spuntino energetico ma di facile digeribilità, come un panino leggero, può essere in questi casi il giusto compromesso.

Naturalmente, anche una corretta idratazione svolge un ruolo importante: ricordarsi di bere sempre prima e soprattutto dopo aver disputato una partita è fondamentale.

Una volta sul campo, come qualunque professionista sa perfettamente, iniziare a giocare senza un’adeguata fase di riscaldamento può rivelarsi un grave errore: sarà sufficiente dedicarsi a qualche minuto di corsa leggera ed ai classici esercizi di stretching per le gambe per evitare fastidiose contratture muscolari ed altri disturbi.

Durante lo svolgimento del match, il consiglio migliore è quello di ricordarsi sempre della natura amichevole e finalizzata al divertimento dell’incontro: ciò vorrà dire che eviteremo di tentare disperate prodezze al di là delle nostre possibilità, come ad esempio rovesciate o azzardati colpi di testa e cercheremo di rispettare compagni ed avversari evitando di giocare in maniera “pericolosa”, ad esempio con interventi eccessivamente duri.

Infine, dato che spesso i più irriducibili si dedicano a questo sport durante tutto l’anno, anche nei periodi di freddo più intenso e spesso in campi non coperti, è buona norma ricordarsi sempre di attrezzarsi con un abbigliamento adeguato, provvedendo anche a tutto il necessario per l’eventuale doccia e cambio al termine della partita.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.