Avventure e viaggi da sogno in Calabria

0

Parti alla scoperta della Calabria e delle sue meravigliose risorse naturali, la regione è tra quelle italiane dotate dei siti balneari più belli, nonché montagne, canyon e fiumi tra i quali si nascono affascinanti specie autoctone: la Sila è uno dei luoghi più incontaminati di tutto il pianeta e grazie alle antiche tradizioni culinarie che da secoli vengono tramandate di generazione in generazione da parte degli abitanti del luogo, questa natura selvaggia ti farà innamorare con la prelibatezza dei suoi prodotti enogastronomici tipici.

Situata all’estremo sud della penisola italiana, La Calabria si erge bagnata su tre lati dal Mediterraneo; Ionio e Tirreno confinano con le rispettive coste est ed ovest della regione, determinando paesaggi naturali dalle caratteristiche alquanto differenti: sabbia fina, spiagge bianche, coste con rocce a picco sul mare, ogni zona nasconde un patrimonio unico. Ci si può immergere nelle acque cristalline che ne bagnano i litorali e nuotare alla scoperta degli stupendi fondali marini che costituiscono la Riserva Marina Protetta di Isola Capo Rizzuto.

Una sola regione, tante culture

Una delle cose che stupisce maggiormente il viandante che si avventura per le terre calabre, è di sicuro la grande varietà di culture e tradizioni che caratterizza la zona; probabilmente, proprio il fatto di abitare una regione relativamente vasta e contemporaneamente priva di vie di comunicazione sviluppate, ha notevolmente limitato gli scambi commerciali tra le diverse popolazioni che abitano la zona e questo nel tempo, ha determinato la nascita di numerosissimi dialetti la cui essenza logico-grammaticale varia già di tantissimo non appena ci si sposta di qualche decina di chilometri verso un altro centro abitato. In passato, la forza dei dialetti calabresi era tale che oltre ad essere considerate vere e proprie lingue, questi venivano impiegati anche per la produzione di importanti opere letterarie a testimonianza del passato.

Oltre all’esistenza di una così grande moltitudine di dialetti locali, un’altra caratteristica suis generis è rappresentata dalla presenza di culture straniere che, giunte in Calabria nel corso dei secoli a seguito di grandi esodi dalle proprie terre natie, stabilirono alcune comunità presso le quali ancora oggi si parla la vecchia lingua autoctona degli abitanti: il grecanico in Provincia di Reggio Calabria e l’arbëreshë tra Catanzaro, Crotone e Cosenza, costituiscono parte di un patrimonio culturale che negli anni si è fuso con quello degli abitanti locali, fino a dar vita ad una serie di tradizioni caratteristiche di cui è possibile vivere alcune importanti manifestazioni in specifici affascinanti giorni dell’anno.

 

Arrivo e partenza

Nonostante si tratti di uno dei luoghi più belli a livello internazionale, la Calabria è da sempre caratterizzata dalla presenza di poche vie di comunicazione e se sul lato tirreno è ancor possibile usufruire dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria, le cose si complicano notevolmente per i viaggiatori dell’area ionica.

Proprio per ovviare ad una siffatta situazione e avvantaggiare sia coloro che sono soliti spostarsi per lavoro, che i turisti che hanno voglia di vivere momenti indimenticabili tra le terre calabre, operatori come Flixbus negli ultimi hanno intrapreso una serie di politiche di espansione, grazie alle quali oggi vi sono importanti collegamenti bus da e verso ogni comune della regione Calabria (leggete le recensioni di Flixbus Italia qui) . Adesso, semplicemente prenotando attraverso la piattaforma elettronica della compagnia, è possibile non solo usufruire di un mezzo che giunga nei paesi più isolati della zona, ma addirittura approfittare delle numerose offerte così da poter organizzare il viaggio perfetto al miglior prezzo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

2 × cinque =